03 Mar

Italia terza in Europa per consumi da rinnovabili

L’Italia è il terzo Paese in Europa per consumi energetici alimentati da fonti rinnovabili e rappresenta circa l’11% di tutta l’energia da fonte rinnovabile consumata nell’Unione Europea. Secondo il Gse nei rapporti sugli obbiettivi per il 2020,  riporta l’Italia rispetto a una media dell’Europa del 17,04%  ha una quota complessiva di consumi energetici da rinnovabili pari al 17,41%. Nel settore elettrico tale quota ammonta al 34,01%, quasi 5 punti percentuali in più rispetto al 29,60% della media europea. Date che attestano la competenza e la lungimiranza degli investimenti, che purtroppo hanno subito una brusca frenata dopo lo stop alle incentivazioni dato dal governo Monti. 

Se negli altri settori i risultati conseguiti sono allineati con la Ue: 18,88% nel settore termico e 7,24% invece nel settore dei trasporti rispetto ai valori medi europei del 19,06% siamo molto indietro, circa il 7%. 

Se la Germania è, in termini assoluti, il Paese che ha aumentato di più i consumi da fonti rinnovabili,  L’Italia è al secondo posto della classifica a pari merito con la Gran Bretagna.  Ciò significa che l’Italia rappresenta circa l’11% con consumo complessivo europeo di 195 Mtep di energia da fonti rinnovabili, ovvero la terza posizione dopo i tedeschi e francesi. 

Inoltre è stato riconosciuto alla città di Milano, l’insieme di interventi per la mobilità sostenibile come un modello per tutte le città centro di flussi economici importanti sia a livello finanziario che industriale. 

L’Italia ha tutte le potenzialità, per potenzialità del suo territorio di poter aumentare il livello di consumi da fonti rinnovabili. La speranza che la strada intrapresa da altri paesi, nelle varie tecnologie sostenibili dal trasporto (mobilità condivisa ed elettrica) al auto-produzione di energia 

fonte: Ansa , Gse

 

#italia #europa #gse #consumi #energia #news #terzaposizione #mtep #co2#latuaenergia #evenia